Territorio

L’area GAL “Valli del Canavese” si estende su una superficie di 1.120,6 Kmq collocata a nord-ovest della Regione Piemonte,nel settore centrale delle Alpi Graie. Il territorio è circondato dalla Valle d’Aosta a nord, dal Biellese e dalla pianura eporediese a est, dal basso Canavese (che si allunga verso l’area metropolitana torinese) a sud, dalle Valli di Lanzo a sud-ovest; verso ovest un breve tratto della Valle Orco confina con la Francia (con la quale non vi sono peraltro vie di comunicazione diretta).



L’area conta 57 Comuni, nei quali risiede una popolazione di 71.817 abitanti (dati ISTAT 2012), distribuita sul territorio con una densità di circa 64,1 abitanti per Kmq.

Dal punto di vista morfologico il territorio si contraddistingue per la presenza di tipici paesaggi alpini di alta montagna di particolare fascino (sul territorio delle Valli Orco e Soana sorge il più antico parco naturale d’Italia, il Parco Nazionale del Gran Paradiso, antica riserva di caccia dei Savoia) e paesaggi di media montagna e collina caratterizzati dalla presenza di attività agro-pastorali ancora molto vivaci in alcune realtà del territorio. Dai 250 metri s.l.m delle quote più basse, ai 4.026 metri s.l.m. del massiccio del Gran Paradiso (unico “Quattromila” interamente italiano) le varietà paesaggistiche si alternano in modo armonioso.

La fascia collinare morenica è caratterizzata da aree a coltivazione agricola intensiva (Agliè, Cuceglio, Bairo e Vialfrè sono nella zona di produzione dell’Erbaluce), da poli di riferimento amministrativi e di servizio per le aree montane circostanti (es. Cuorgnè) e da insediamenti produttivi secondari e terziari. Fanno inoltre parte del territorio del Gal due importanti siti culturali: il Castello Ducale di Aglié ed il Sacro monte di Belmonte, nel comune di Valperga, entrambi siti Unesco.

La popolazione dell’area è stata in parte coinvolta nel processo di industrializzazione che si è localizzato in particolare sui territori delle città canavesane di maggiori dimensioni (Ivrea, Rivarolo, Cuorgnè, in parte Castellamonte) in gran parte al di fuori dell’area GAL.

La Strada Provinciale n.460 e la Tangenziale Nord rappresentano due veloci collegamenti fra l’area GAL e l’area metropolitana torinese. All’altezza del Comune di Rivarolo Canavese la S.P. n.460 continua verso ovest per percorrere le Valli Orco e Soana, mentre la diramazione verso est prende il nome di S.P. 565 (Pedemontana) e giunge ad Ivrea, mettendo in comunicazione i territori più orientali con quelli più occidentali dell’area; da Ivrea la S.P. n.26, parallela all’autostrada, sale in Valle d’Aosta, attraversando il territorio della Dora Baltea Canavesana.

Le stesse arterie che si spingono verso Torino, in aggiunta a strade comunali che collegano l’area GAL “Valli del Canavese” alle Valli di Lanzo, fungono da collegamento con l’aeroporto internazionale di Caselle.

I due caselli autostradali di Ivrea e San Giorgio rendono accessibile il territorio dalla rete autostradale.


Il territorio del Gal si estende sulla superficie dei seguenti comuni:

AGLIE’
ALICE SUPERIORE
ALPETTE
ANDRATE
BAIRO
BALDISSERO CANAVESE
BORGIALLO
BORGOFRANCO D’IVREA
BROSSO
CANISCHIO
CAREMA
CASTELLAMONTE
CASTELNUOVO NIGRA
CERESOLE REALE
CHIAVERANO
CHIESANUOVA
CINTANO
COLLERETTO CASTELNUOVO
CUCEGLIO
CUORGNE’
FORNO CANAVESE
FRASSINETTO
INGRIA
ISSIGLIO
LESSOLO
LEVONE
LOCANA
LUGNACCO
MEUGLIANO
MONTALTO DORA
NOASCA
NOMAGLIO
PECCO
PERTUSIO
PONT-CANAVESE
PRASCORSANO
PRATIGLIONE
QUASSOLO
QUINCINETTO
RIBORDONE
RIVARA
ROCCA CANAVESE
RONCO CANAVESE
RUEGLIO
SAN COLOMBANO BELMONTE
SETTIMO VITTONE
SPARONE
TAVAGNASCO
TORRE CANAVESE
TRAUSELLA
TRAVERSELLA
VALPERGA
VALPRATO SOANA
VIALFRE’
VICO CANAVESE
VIDRACCO
VISTRORIO

Il territorio del Gal si estende sulla superficie dei seguenti comuni:

 

Dal punto di vista amministrativo, a seguito dello scioglimento delle Comunità Montane socie del GAL (Alto Canavese, Valli Orco e Soana e Valle Sacra – Valchiusella – Dora Baltea Canavesana), i singoli comuni hanno scelto di aderire singolarmente alla compagine sociale del Gal.

Le Unioni Montane del GAL ad oggi sono 8:

– Alto Canavese (Forno Canav, Levone, Pratiglione, Rivara, Rocca Canav)

– Dora Baltea (Quincinetto, Quassolo, Tavagnasco)

– Gran Paradiso (Locana, Alpette, Ribordone, Sparone)

– Mombarone (Settimo Vittone, Andrate, Carema, Nomaglio)

– Valchiusella (Alice Superiore, Brosso, Issiglio, Lugnacco, Pecco, Rueglio, Trausella, Vico Canav)

– Val Gallenca (Prascorsano, Canischio, Pertusio, San Colombano Belmonte, Valperga)

– Valli Orco e Soana (Pont Canav, Ceresole Reale, Frassinetto, Ingria, Noasca, Ronco Canav, Valprato Soana)

– Valle Sacra (Borgiallo, Castellamonte, Castelnuovo Nigra, Chiesanuova, Cintano, Colleretto Castelnuovo)

 

Condividi su
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
Fondo europeo agricolo di sviluppo rurale. L’Europa investe nelle zone rurali. PSR 2014-2020, Misura 19 - Supporto allo sviluppo locale LEADER

Gal Valli del Canavese

C.F./P.Iva e n. Registro Imprese di Torino 08541120013 R.E.A. di Torino n. 981247 Capitale sociale €. 76.100.